Cerca nel blog

giovedì 20 ottobre 2016

VACCINI : SI O NO?

Oggi vorrei affrontare un tema un po' spinoso: LE VACCINAZIONI

Lo faccio per due motivi:
  1. tra poco sarà disponibile il nuovo vaccino contro l'influenza stagionale.
  2. pochi giorni fa ho discusso con un anti-vaccinista e mi ha spinto a scrivere quello che penso
I vaccini SONO UNA DELLE PIU' IMPORTANTI SCOPERTE SCIENTIFICHE NELLA STORIA DELLA MEDICINA!



Si dice che l'impatto benefico sulla salute della popolazione sia stato paragonabile a quello dell'introduzione dell'acqua potabile!
Certo, come ogni altra scoperta scientifica si è dovuta perfezionare e negli anni indubbiamente ha avuto qualche problema da aggiustare. Non si può mettere in discussione però che, anche quando i vaccini non erano esenti da possibili rischi, le vite salvate erano comunque maggiori rispetto agli sfortunati casi di effetti collaterali.

Inoltre la scienza progredisce, si sono fatti passi da gigante e OGGIGIORNO I VACCINI SONO SICURI  essendo prevalentemente inattivi o attenuati.

Il fatto che negli ultimi decenni molte patologie fossero quasi sparite in Italia, ha spinto molte persone a pensare che non fosse più il caso di effettuare la vaccinazione. In realtà i virus e i batteri c'erano eccome, ma non si manifestavano più grazie a quel 70% di popolazione immunizzata che evitava contagi ed epidemie.


Poi sono spuntati gli anti-vaccinisti che hanno fatto credere un sacco di stupidate facendo leva soprattutto sulla popolazione che si affida alla medicina omeopatica. Hanno cominciato a sostenere un sacco di teorie, che sono rimaste tali, senza ALCUN FONDAMENTO SCIENTIFICO.
Quel che è peggio è che le persone credono solo a quello che fa loro comodo e a parer mio è la cosa più sbagliata che si possa fare.

Vi faccio un elenco delle teorie che vengono sostenute senza che nessuna di questa sia mai diventata tesi:
  1. il vaccino trivalente (morbillo , parotite , rosolia ) fa diventare i bambini autistici. Nessuna verifica scientifica ( e ne sono state fatte tantissime) ha dimostrato questa correlazione! Semplicemente l'autismo si manifesta in quel periodo di vita in cui si fanno le prime vaccinazioni. Comodo far leva su dei genitori disperati!
  2. I vaccini provocano la malattia stessa: i moderni vaccini sono completamente inattivati o attenuati. Il rischio di manifestare la patologia è inesistente.
  3. I vaccini sono solo una questione di mercato inventata da Big Pharma per fare soldi. Considerate che i vaccini evitano parecchie malattie, mentre i farmaci e le degenze ospedaliere per curare un ammalato sarebbero molto più costose e quindi più redditizie per un'industria farmaceutica.
  4. Nei vaccini mettono dei veleni per iniziare una guerra batteriologica ( ai limiti dell'incredibile)
  5. All'interno dei vaccini ci sono delle microspie che  iniettano per controllarci ( questa poi è da film)
Allora: se volete credere , allora credete a tutto, anche alla storia delle microspie!!!

Aggiungo solo una cosa: purtroppo molte delle patologie in questione stanno tornando. La globalizzazione ha portato questo. In Italia vivono ora molte persone straniere che arrivano da paesi poveri dove le vaccinazioni non ci sono e le malattie, per noi debellate sono all'ordine del giorno.


Decidere di non vaccinare un bambino è per me un FORTE ATTO DI EGOISMO. Nei confronti del bambino stesso, che potrebbe ammalarsi, ma anche di tutte quelle categorie che non sono vaccinate non per scelta propria:
  1. neonati che ancora non hanno l'età per la vaccinazione
  2. persone allergiche ai componenti di alcuni vaccini per cui non possono fare l'iniezione
  3. persone con patologie del sistema immunitario
queste persone si affidano al fatto che tutti gli altri non si ammalino, per evitare l'infezione e in molti casi il decesso!

Ricordo anche che è importante seguire il piano vaccinale come indicato dal Ministero della salute. Se un vaccino va fatto a 3 mesi è perché scienziati di tutto il mondo hanno provato che quella è l'età giusta in cui si ottiene il miglior risultato. Aspettare perché si pensa che il bambino sia troppo piccolo, non solo non ha senso, potrebbe anche rivelarsi controproducente!

Per valutare se fare o no una vaccinazione non obbligatoria, guardatevi intorno. Non valutate solo il rischio per voi, ma anche per i vostri cari e per le persone che incontrate ogni giorno.

ULTIMO PENSIERO PRIMA DI CHIUDERE: 
Dedicato a coloro che sostengono le cure omeopatiche e naturali.

Il concetto base su cui si fonda l'omeopatia è SIMILIA SIMILIBUS CURANTUR : la malattia si cura con la malattia stessa. L'omeopatia è contraria alla medicina allopatica che cura contrastando gli effetti della malattia. I farmaci omeopatici non sono altro che piccolissime dosi di quello che è la causa stessa del male, somministrate per stimolare il sistema immunitario a reagire...insomma lo STESSO PRINCIPIO DEL VACCINO.

LA VACCINAZIONE E' LA PROCEDURA OMEOPATICA PER ECCELLENZA!

mercoledì 5 ottobre 2016

ARGENTO COLLOIDALE: un antibatterico naturale

Le proprietà benefiche dell'argento sono note fin dai tempi dell'antica Roma: si osservò uno stato fisico più sano in coloro che utilizzavano utensili d'argento (ricchi e nobili). Ingerire costantemente piccole dosi di quel metallo portava però anche all'Argiria, patologia che conferiva alla pelle un colore grigio-blu (ecco perché venivano chiamati di sangue blu).
 Oggi si sfrutta l'argento, nella sua forma più utile e meno invasiva, che è l'argento ionico o colloidale.
COME SI PRESENTA?
Particelle di argento con carica ionica positiva , sciolte in un liquido puro, solitamente acqua distillata. Il liquido deve essere trasparente o ambrato; soluzioni scure o grigiastre indicano la presenza di ioni argento troppo grossolani  e quindi poco funzionali.
PER COSA VIENE USATO?
Le cariche dei suoi ioni sono attive come antibatterici , anti-micotici e antivirali. 
Per questo motivo gli utilizzi sono molteplici.
In Italia è stato limitato il suo utilizzo al solo uso esterno e quindi sulle confezioni troverete questa sola indicazione, ma non c'è alcuna differenza con le formulazioni utilizzate anche internamente. Ci sono diverse correnti di pensiero. Alcuni naturopati sostengono la totale innocuità dell'argento colloidale per uso sistemico, altri ne affermano la tossicità. Personalmente non ho la sicurezza di affermare nessuna delle due cose, quindi mi limiterei all'uso esterno.
La concentrazione più comune è quella di 10 ppm (10 mg di Ag in 1 litro di acqua distillata).
USO LOCALE:
  • Antiinfiammatorio per dolori articolari
  • rigenerante e antibatterico per ferite anche infette e ustioni
  • trattamento dell'herpes
  • gengiviti e stomatiti (sciacqui)
  • eritemi, dermatiti, psoriasi
  • otiti (gocce otologiche)
  • micosi
USO INTERNO
  • Cistiti
  • candida
  • gastrite
  • tosse
  • influenza
  • infezioni batteriche in generale
una lettura interessante per chi vuole saperne di più e questa di Macro Editori