Cerca nel blog

martedì 28 ottobre 2014

LA VACCINAZIONE ANTI-INFLUENZALE



E' quasi finito il mese di ottobre e come ogni anno comincia la campagna anti-influenzale.

Innanzitutto sia chiaro che la vaccinazione FUNZIONA e che impedisce di contrarre il virus dell'influenza in una percentuale piuttosto elevata, MA SOLO QUELLO!!

Non impedisce che voi vi ammaliate a causa di qualsivoglia virus o battere che circola nel lungo inverno!! Questo lo dico perchè spesso mi sento dire : "L'anno scorso ho fatto il vaccino e mi sono ammalato lo stesso!"
Nella quasi totalità dei casi si trattava di altri virus!

Un altro luogo comune è che una volta fatto si è obbligati a farlo ogni anno.
Non è assolutamente così. Potrebbe esserci la necessità di vaccinarsi in un anno specifico perchè si è particolarmente immunodepressi ( per esempio a causa di altre patologie o cure in corso), o magari perchè si è a contatto con un neonato o un anziano a cui sarebbe meglio non trasmettere il virus.
L'anno dopo...si vedrà!

Il virus responsabile dell'influenza è un virus in grado di modificarsi da un anno all'altro, per questo anche il vaccino cambia .
L'influenza si manifesta con raffreddore, dolore alle ossa e febbre.
In un soggetto sano può tranquillamente essere confusa con un qualsiasi altro virus invernale, ma in persone immuno-compromesse può portare a delle complicanze anche severe.
Per questo motivo è bene non sottovalutarlo.

Chi è bene si vaccini?
  1. persone con più di 65 anni
  2. bambini con più di sei mesi, ragazzi o adulti affetti da patologie croniche quali:
  • diabete
  • patologie cardiovascolari
  • tumori
  • epatopatie
  • bpco
  • patologie respiratorie
  • HIV
  • malattie congenite
    3. donne nel 2-3 trimestre di gravidanza
    4. persone che per lavoro o famiglia sono a contatto con anziani o portatori di patologie.
    5. personale socio-sanitario in generale.

Il periodo corretto per la vaccinazione è fine ottobre, inizio novembre.
Per  alcune delle categorie sopraelencate il vaccino è gratuito: è necessario chiedere al medico di base che eventualmente vi indirizzerà alla ASL per un appuntamento.

In tutti gli altri casi è sufficiente una richiesta in bianco del vostro medico .
L'iniezione costa intorno alle 10,00 euro e vi evita un sacco di malesseri, giorni di malattia sul lavoro e di inattività.

Si tratta di una normalissima intramuscolo che si effettua solitamente nel braccio.
Potrebbe dare un leggero dolore nel sito di inoculazione nel giorno successivo, ma nulla più.

Esistono  due tipi di vaccino: 
  • la sub-unità, è costituita dalle sole proteine di superficie del virus, è meglio tollerato, ma è un po' più "leggero"( diciamo che dà una minor copertura ) -AGRIPPAL- INFLUPOZZI
  •  l'adiuvato, che ha una componente in più , lo rende un po' più fastidioso, anche se la tollerabilità è altissima, ma decisamente più efficace per quanto riguarda la percentuale di copertura. FLUAD- INFLUPOZZI ADIUVATO

Ora la decisione sta a voi!!

Buon inverno

lunedì 13 ottobre 2014

ACCENDIAMO L'UMIDIFICATORE

Comincia il freddo e tra non molto accenderemo i riscaldamenti nelle nostre case.
Le patologie in realtà sono già  abbastanza diffuse: per ora raffreddori, qualche tracheite, ma poi arriveranno anche le bronchiti, l' influenza e chi più ne ha ne metta.

Quando  si accende il riscaldamento l'aria nelle nostre case diventa molto secca e va ad interferire con la normale umidità dei seni paranasali, andando a peggiorare ulteriormente le sintomatologie da raffreddamento.

Questo accade maggiormente nelle abitazioni dove la temperatura è molto alta.

Il primo consiglio è quello di tenere la temperatura tra io 18° e i 20°: oltre a seccare meno l'ambiente vi aiuterà anche a sopportare meglio gli sbalzi di temperatura con l'esterno.

Comunque, quando qualcuno in casa è raffreddato, utilizzare un umidificatore dell'aria può essere di aiuto.

QUESTO NON SIGNIFICA ACCENDERE L'UMIDIFICATORE TUTTO IL GIORNO O LA NOTTE!!!!


E'sufficiente umidificare l'aria per qualche ora, magari nel tardo pomeriggio, quando il calore nell'appartamento è al massimo. Controllate le finestre: se le vedete appannate o addirittura con i goccioloni che scendono, forse avete un po' esagerato!!

Se in casa c'è un bebè e volete umidificare tutta la notte, fatelo mettendo l'apparecchio appena al di fuori dalla porta della cameretta e soprattutto evitate le essenze troppo forti, perchè potrebbero causare spasmi respiratori al piccolo.

Le essenze invece sono perfette se in casa ci sono solo adulti o bimbi un po' più cresciutelli.

Esistono diversi tipi di umidificatori: le categorie sono per lo più due: a caldo e a freddo.

Per esperienza lavorativa confesso di aver sempre venduto meglio quelli a caldo, sono più solidi e danno meno problemi, Oltretutto le caldaie moderne non scottano quindi non sono pericolosi.
Certo, il vapore è caldo quindi dovrete stare attenti in caso di bambini.

Il modello della PUMILENE VAPO è quello che preferisco: solido come una roccia: non si rompe mai!! Costa circa 35,00 e dura per anni.


Attenzione a non confondere un umidificatore con un diffusore ambientale.
Anche questo dispositivo emette vapore, ma non tale da umidificare un ambiente.
Il suo scopo è quello di diffondere aromi, anche balsamici, che quindi danno un po' di sollievo in caso di congestione nasale.

Alcuni modelli cambiano anche colore con l'effetto cromoterapia, ma riescono ad umidificare solo piccoli spazi.
Sono molto usati negli uffici e nei luoghi pubblici!
Sicuramente ci saranno altri umidificatori di altre aziende, se volete comunicare la vostra impressione su altre marche che non conosco fate pure!!!

domenica 5 ottobre 2014

RINFORZIAMO LE DIFESE IMMUNITARIE

Aiuto!! E' solo ottobre e siamo già tutti ammalati!!
In questi giorni siamo circondati da tracheiti, raffreddori, attacchi febbrili...eppure ci siamo lasciati alle spalle le allergie da poco!!
Cosa possiamo fare? La domanda che mi viene posta ogni giorno soprattutto da mamme di bambini in età scolare è : "esiste qualcosa per rinforzare le difese immunitarie?"

La natura in questo ci viene in aiuto.


La pianta più utilizzata negli integratori mirati a questo scopo è ECHINACEA nelle varietà purpurea e angustifoglia.
Sono certe le capacità di stimolo sul nostro sistema immunitario: lo rende più reattivo e forte nel "combattimento" lungo un inverno contro virus e batteri.
In commercio ci sono innumerevoli integratori a base di questa pianta: spesso in forma di flaconcini da assumere la mattina durante la colazione, o in compresse per gli adulti.

Un altro approccio è quello con la PAPAYA FERMENTATA. In realtà è un forte antiossidante, ma, data la sua capacità di ripulire l'organismo dai radicali liberi, pare lo renda più reattivo e quindi più pronto a sconfiggere "il nemico"

Sempre sulla stessa linea è l'utilizzo della pappa reale e delle vitamine.Usate per dare energia assicurano un organismo forte e sano che riesce a combattere benissimo virus e batteri.

Esistono dei "farmaci" tipo BRONCHOMUNAL, BRONCHOVAXOM, IMMUCYTAL, BIOMUNIL che invece sono proprio dei lisati batterici, da assumere con una posologia ben precisa: i batteri innescano il nostro sistema immunitario, ma non sono in concentrazione tale da farci ammalare, un azione simile a quella dei vaccini...e devo dire che tra i vari sistemi sono quelli che danno i migliori risultati

Se volete affidarvi all'omeopatia pura c'è OSCILLOCOCCINUM, che, preso una volta la settimana agisce contro il virus dell'influenza, poco su tutti gli altri virus e batteri.....
sull'efficienza di quest'ultimo ho delle riserve...ma è solo la mia opinione.


Chi ha bisogno di rinforzarsi? 

Bambini , anziani e immunodepressi, per tutti gli altri è sufficiente seguire le normali norme igieniche.
 Evitare i luoghi affollati ( centri commerciali nelle ore di punta), evitare di andare in pronto soccorso se non strettamente necessario, lavarsi spesso le mani, fare lavaggi nasali...e al massimo mettersi a letto e ....aspettare che passi