Cerca nel blog

mercoledì 26 febbraio 2014

ACIDO BUTIRRICO : conosciamolo

Scrivo questo post in risposta alle innumerevoli richieste pervenute in questi giorni in seguito allo spot pubblicitario del nuovo integratore ZACOL.
Potere della pubblicità!
Da quando passa in televisione, tutti sono interessati al potere magico dell'ACIDO BUTIRRICO.
Tanto di cappello agli ideatori dello spot.


Cos'è l'acido butirrico?


Intanto è un acido grasso carbossilico che si trova naturalmente in un sacco di cose...puzzolenti.
Tanto per cominciare, si trova nel burro rancido e nei formaggi stagionati, poi lo possiamo trovare nel sudore, quello cattivo e infine...nel vomito!


Che schifo, direte voi! E perché io dovrei assumere una cosa così?


....la chimica!
Innanzitutto una molecola chimica cambia enormemente aspetto, odore e funzione con delle modifiche irrisorie. Pensate che l'estere dell'acido butirrico viene usato...per fare profumi e dolci aromi nell'industria alimentare.


Ma arriviamo al dunque.
Perché fa tanto bene al nostro intestino?


Dovete sapere che le cellule del nostro colon hanno una vita piuttosto breve, ogni 2-3 giorni si devono rigenerare per far si che tutto funzioni bene. Per fare questo hanno bisogno di energia, e questa viene ricavata appunto dall'acido butirrico, che normalmente si produce con una normale e varia alimentazione.


Quindi acido butirrico come fonte di energia per un corretto ricambio di colociti, ma anche per la sua azione contrastante nei confronti delle cellule tumorali.


Mangiando verdura e carboidrati (soprattutto raffermi) l'acido butirrico si produce in abbondanza, se ci dovesse essere una carenza alimentare....ecco che intervengono gli integratori, e così il nostro bravo zacol.
Per essere più completi, nel suddetto inteegratore c'è anche dell'inulina, una sostanza nota per passare inalterata nell'intestino trascinando con sé, scorie e gas...una molecola spazzina insomma.


Visto e considerato che la stragrande maggioranza delle persone soffre di qualche piccolo disturbo del colon, capisco tutto l'interesse per questo integratore.
Ancora non ho riscontri , vi farò sapere poi se effettivamente è così miracoloso!

sabato 15 febbraio 2014

ASPIRINA E SINDROME DI REYE

Dovrebbe essere ormai un concetto conosciuto, ma lo ribadisco visto la quantità eccessiva di clienti che   ancora danno tranquillamente acido acetilsalicilico ai bambini.
È ormai risaputo che questo principio (la classica aspirina per intenderci ) può essere molto pericoloso per bambini in quanto aumenta la possibilità di scatenare la sindrome di Reye :
una forte forma di encefalopatia che porta grossi danni epatici e cerebrali. Si scatena 3-4 giorni dopo l'assunzione e porta nausea , vomito, confusione mentale, svenimenti , debolezza e, se non si porta subito il bambino in ospedale, coma .
Inoltre non c'è una vera cura. Si fanno delle flebo elettrolitiche , si controllano i parametri vitali e si spera che non ci siano stati danni al cervello.
Le linee guida attuali hanno stabilizzato l'età limite per l'assunzione a 12 anni, ma ci sono stati anche casi a 14 anni quindi mi atterrei alle vecchie indicazioni dei 16 anni.
Detto questo, visto che ci sono tante alternative , somministrate altro ai vostri figli. Avranno tempo più avanti per provare i benefici della magica aspirina .

martedì 4 febbraio 2014

LAMPONI PER DIMAGRIRE?

Pare che sia una delle nuove frontiere del dimagrimento quella di perdere peso sfruttando le proprietà degli enzimi dei lamponi.
Questo non significa che da oggi ci dovremo strafogare di questi frutti. 
Quello che ci serve sono solo i chetoni del lampone, cioè i suddetti enzimi che vantano proprietà antiossidanti e dimagranti in quanto capaci di dare senso di sazietà anche per una giornata intera. 
Il famoso dott. OZ , dietologo americano ha lanciato sul mercato un prodotto a base di chetoni del lampone, ma è acquistabile solo su internet e io invito a diffidare degli acquisti di integratori online.
 Per carità, non tutto sarà robaccia, ma chi controlla? 
Comunque in Italia trovate tranquillamente in farmacia integratori con queste sostanze e sono controllati dal Ministero, quindi potete stare tranquilli.
La Farmaderbe fa un prodotto di nome BERRY_DIET, che appunto contiene chetoni del lampone insieme ad altre bacche esotiche che vanno tanto di moda in questo periodo, proprio per le loro proprietà dimagranti.
Trovate le bacche di MAQUI : antiossidanti ,antiinfiammatorie, che velocizzano il metabolismo.....quelle di GOJI, sempre antiossidanti, migliorano la circolazione e aumentano le difese immunitarie, e infine la GARCINIA CAMBOGIA capace di diminuire la sintesi di acidi grassi quindi di dare sazietà e abbassare colesterolo e trigliceridi. 

Mi sono documentata e pare che funzionino.
Come al solito non aspettatevi miracoli!
Questi integratori danno una mano durante la dieta, ma non si può dimagrire, mangiando in maniera sbagliata.
La prima cosa è senz'altro l'alimentazione e il controllo con uno specialista!

Per ora non mi è capitato di vedere altri integratori a base si chetoni del lampone in farmacia, ma se tanto mi da tanto, fioriranno come funghi!!!
Staremo a vedere quando arriverà la primavera e tutte le donne cominceranno a voler dimagrire!!!!