Cerca nel blog

domenica 22 dicembre 2013

Virus gastrointestinale

Devo dire che questo virus circola un po' tutto l'anno, ma in questo periodo si acuisce sempre . Complice il freddo e il fatto che tutti stiamo negli ambienti chiusi, i virus propagano più velocemente . In questo momento poi i centri commerciali sono affollatissimi di gente che acquista regali e cibo per le festività e  i microrganismi gozzovigliano felici. Il virus gastrointestinale del genere rotavirus é subdolo e colpisce all' improvviso. Un attimo stai bene e l'attimo dopo hai la nausea, ti senti i sudori freddi e vorresti solo metterti a letto. Il vomito comincia repentino, spesso inarrestabile per un paio d'ore o forse più . Non riesci nemmeno a tener giù un sorso d'acqua..poi si sposta e comincia a dolere l'addome e presto il water diventa il tuo migliore amico per qualche oretta. Ciò che rimane dopo una giornata così é un senso di spossatezza incredibile e un atroce mal di schiena . Poi a poco a poco torna l'appetito e tutto rientra lentamente alla normalità . Ai più fortunati viene risparmiata qualche fase ad altri dura un po ' di più . In realtà é più fastidioso che pericoloso, a meno che si tratti di bambini molto piccoli o anziani, quando incombe il rischio di disidratazione . Cosa fare? Evitare zone chiuse molto affollate(impossibile) , disinfettare spesso il water se qualche familiare ha preso il virus, lavarsi spesso le mani, se il virus ci ha colpito non sforzarsi a bere o mangiare e quando lo si fa, a piccoli sorsi e bocconi . Serve solo il riposo di un giorno o due, fermenti lattici per l'intestino e al massimo antiacidi  per lo stomaco (tipo maalox o gaviscon). Del doperidone può essere utile per togliere la nausea. Non assumere Plasil per fermare il vomito a meno che sia proprio inarrestabile . Prima esce meglio é!

lunedì 9 dicembre 2013

I GELONI

Con l'arrivo del freddo, molti di voi cominciamo a dover combattere un fastidiosissimo problema: i geloni. Il nome scientifico è eritema pernio. Compaiono in tutte le zone esposte al freddo dove la circolazione è più rallentata: le mani, i piedi, il naso, le orecchie, il mento...(...si, anche lì!)

Parliamo nello specifico di quelli delle mani.

Come riconoscerli?
All'inizio le mani sono semplicemente arrossate o screpolate, ma in alcune aree, soprattutto vicino alle articolazioni possono gonfiarsi e diventare bluastre. In altri casi sono delle chiazze simili a capillari rotti che fanno veramente male! Sembra di avere degli spilli infilati nelle dita!!!

La cosa migliore è prevenirli.

Come?
  • Evitando bruschi sbalzi di temperatura
  • non esponendosi al freddo con le mani umide
  • portando guanti di lana 
  •  massaggiando spesso le mani per riattivare la circolazione.
  • Anche l'improvviso caldo dopo il freddo è sconsigliato!
  • Bere molto acqua per tenere idratata la pelle e fare attività fisica per migliorare la circolazione

Come li possiamo curare?
Integratori che migliorano la circolazione  a base di mirtillo o vite rossa.
Creme agli olii essenziali di timo, calendula, rosmarino, aloe da massaggiare prima di esporsi al freddo.
(in particolare ne ho provata una che si chiama GELO PHYTO di Vital factors, contiene olii di ginepro, rosmarino, timo, oltre a mirto e calendula, è molto emmolliente e un po' di sollievo lo dona, certo, meglio usarla per prevenire..)
Può aiutare anche mettere in infusione delle foglie di salvia e poi immergere le mani per una decina di minuti nell'infuso tiepido.
Un rimedio della nonna è strofinare l'alcool etilico...serve a riattivare la circolazione.

quando proprio non se ne può più una crema al cortisone messa la sera prima di coricarsi risolve il problema per un po', ma poi bisogna ricordarsi tutte quelle cose che ho elencato sopra.....ALTRIMENTI RITORNANO!!!

mercoledì 4 dicembre 2013

Wonderbee

Aggiorno la mia conoscenza sulle famose creme al veleno d'ape di cui avevo già parlato. Finalmente é arrivata in farmacia ed ho potuto toccare con mano. Innanzitutto mi hanno assicurato che nessun danno viene causato ai poveri insetti anche se ancora non mi hanno spiegato come lo ottengano...comunque la crema e il siero si chiamano:"wonderbee" e mi sembra di capire che siano l'unica marca finora in commercio ed è proprio la stessa usata dalla principessa Middleton e dalle star di Holliwood. Personalmente l'ho provata: é gradevolmente profumata e dà un effetto lifting immediato..se visibile non so , ma la sensazione di"tiraggio" e turgore è notevole . D'altra parte sembra che l'effetto sia simile a quello di una sorta di botulino naturale...comunque messe sul banco sono stati venduti subito 2 pezzi. Il costo é  ragionevole. 39 euro per la crema e 36 per il siero.

domenica 17 novembre 2013

COSMETICI NATURALI : veleno d'ape

Spesso creme, maschere e prodotti cosmetici in generale si avvalgono di sostanze naturali un po' particolari per manifestare i loro benefici.
La bava di lumaca è ormai diventata famosa ed è utilizzata da molto tempo; ormai pochissimi storcono ancora il naso. Oltre ad avere proprietà cicatrizzanti su smagliature e cicatrici viene usata come crema antirughe proprio per le sue capacità riempitive ed emollienti.
Elicina è una delle più famose.
La nuova frontiera della cosmesi è il veleno d'ape.
In particolare la sostanza "apamina" contenuta nel veleno sembra abbia una azione simile al botox  e quindi il suo utilizzo giornaliero apporti un consistente effetto lifting.
In realtà, la percentuale di questa sostanza contenuta nelle creme in commercio è molto bassa, vista la difficoltà a reperirla e il costo notevole. Insieme al veleno d'api vengono messe altre sostanze  idratanti, emollienti, antirughe ( ad ogni marca  la sua).
Mi fa un po' specie leggere che per estrarre il veleno dalle api neozelandesi stimolino gli insetti a produrlo con delle micro-scariche elettriche...poverine!
Ma pare che questa cosa non arresti le donne ala ricerca di un effetto botox senza punture.
Qualcuna di voi l'ha provata?
Aspetto riscontri!

sabato 9 novembre 2013

RAGADI DELLE DITA

Cosa sono le ragadi.
Sono dei taglietti più o meno profondi che in genere colpiscono la parte vicina all'unghia. Sono molto dolorosi perché non riguardano solo l'epidermide, ma interessano lo strato più profondo, il derma.
Il tessuto è molto vascolarizzato e ricco di terminazioni nervose quindi FANNO MALISSIMO!!!

Che rimedi ci sono?

Il primo ed essenziale è tenerle il più pulite possibile. Se non circolano troppi batteri, guariranno prima. Questo non significa lavare spesso le mani, perché il continuo contatto con l'acqua peggiora le cosa. Basta tenerle disinfettate e non esposte ( con un cerottino )

......ma questo non basta.


TENERE IDRATATO:  una buona crema per le mani, della vaselina.....

.....ma non basta nemmeno questo

se vogliamo affidarci alla fitoterapia o all'omeopatia il rimedio migliore è la CALENDULA in pomata, che oltre a lenire ha ottime proprietà cicatrizzanti.
Un'alternativa è il gel all'ALOE, oppure l'OLIO DI MANDORLE ( che è ottimo anche per le ragadi al seno)

I prodotti in commercio tipo RHAGADIL creano un film protettivo tipo cerotto spray, se la ragade non è molto profonda funzionano bene.

Se invece preferite un farmaco...

il CORTISONE in pomata aiuta a togliere il dolore e chiude la ferita, l'unico rischio è che  la ragade ricompaia appena si sospende l' utilizzo, infatti secca molto la pelle e non "cura", allevia solo i sintomi. Meglio un cicatrizzante antibiotico tipo CICATRENE o CONNETTIVINA PLUS.

Funzionano benissimo i preparati alla vitamina E tipo VEA LIPOGEL (un po'costoso) o quelli con la vitamina A tipo DERMOVITAMINA.

In tutti i casi. Applicate la crema che avete prescelto la sera prima di andare  a letto, magari unita a della vaselina, chiudete il tutto con la pellicola da cucina o con un guanto di cotone  e andate a dormire: la mattina successiva una  buona crema per le mani, magari filmizzante, come quella di nutralitè fim hand e ....cercate di non prendere troppo freddo !    :)))

martedì 5 novembre 2013

Il cambio di stagione

In questo periodo vi sentite stanchi, nervosi, fate fatica a dormire, la gastrite é peggiorata, vi si presenta spesso l'herpes sulle labbra...tranquilli, capita a tutti e il responsabile é il fantomatico cambio di stagione. Il maggior responsabile di tutti i nostri guai é il buio. Le ore di buio che aumentano in autunno scombussolano il nostro organismo a livello ormonale e, da qui, tutto ciò che ne consegue. Ma ci sono dei metodi per superare indenni il periodo e procedere carichi verso il lungo inverno . Innanzitutto non prendersela troppo. La natura poi ci viene incontro producendo proprio in questo periodo kiwi, melograni e  zucche, tutti molto ricchi in vitamine e antiossidanti: questi ultimi ci aiutano a ripulire l'organismo da tutte le scorie accumulate, diventiamo così più resistenti e meno suscettibili alle patologie. Lo zenzero , oltre ad essere antiox possiede ottime proprietà lenitive sullo stomaco . Potrebbe aiutarci in caso di nausea e bruciori. Se il nostro problema é la stanchezza possiamo pensare a dei tonici a base di ginseng , ma solo se non abbiamo problemi di pressione alta e non soffriamo di Insonnia. Echinacea per chi soffre di herpes ricorrenti. Una dieta corretta é importante: non fate  diete troppo restrittive . I carboidrati sono necessari come fonte di energia e aiutano a riposare meglio . Evitare però grassi e cibi elaborati che riempiono il nostro organismo di scorie. In caso di necessità la medicina ci viene incontro, con preparati adatti per ogni occasione.

VITAMINE E BAMBINI

Ciao, scrivo questo post in merito alla somministrazione di vitamine ai bambini dalla nascita in poi perché ultimamente alcuni ospedali della zona dimettono le mamme senza alcuna indicazione per quanto riguarda le vitamine essenziali soprattutto nel primo anno di vita.
 
Il latte materno, contiene tutto ciò di cui ha bisogno il bambino, ma due vitamine devono OBBLIGATORIAMENTE, essere assunte dall'esterno:
 
  • Prima fra tutte la vit .K. Questa vitamina è essenziale per la coagulazione del sangue e una sua carenza porterebbe ad una malattia emorragica che può sopraggiungere nei primi mesi di vita. I latti artificiali sono addizionati con vit. K, quindi diventa essenziale l'assunzione per i bimbi allattati esclusivamente  al seno.
  • Seconda la vit D. Il nostro organismo non la produce se non quando è esposto al sole per diverse ore. Visto che nessun neonato viene esposto al sole, nemmeno in estate, è importante somministrarla per aiutare l'accrescimento osseo, favorire la chiusura della fontanella e aiutare la dentizione. Intorno al compimento dell'anno di età, viene sospesa su indicazione del pediatra, ma in alcuni casi viene prolungata, per esempio nel caso di obesità infantile e  bambini allattati esclusivamente con latte materno.
 
Tutte le altre vitamine e minerali in realtà potrebbero non servire, quindi è importante che vengano
somministrati solo su prescrizione del pediatra.
 
  • Il fluoro è molto utile per prevenire la carie dentale, ma esistono in commercio delle acque fluorate e inoltre diventa inutile quando il bimbo comincia a lavarsi i denti : i dentifrici contengono fluoro !
  • Il ferro e lo zinco sono molto utili per rinforzare le difese immunitarie, prevenire l'anemia e favorire lo sviluppo neurale, ma in genere i bambini assumono questi minerali con una normale dieta. Non tutti hanno bisogno di integrazioni: sarà il pediatra a decidere se il vostro bambino ha bisogno di tali sostanze!
 
Se poi parliamo dei bambini più grandicelli, in realtà le vitamine sono assunte con una dieta corretta.
E' bene stimolare i bambini ad assumere frutta e verdura.
 
Dare ai bambini vit C appena comincia l'inverno solo perché si pensa di evitar loro raffreddori, ha poco senso. Solo se effettivamente il bambino non assume frutta e si ammala spesso, sarà necessario provvedere.
 
Stessa cosa per il ferro. Spesso alcune mamme pensano di dare di propria iniziativa il ferro solo notando un pallore del figlio. Una vera anemia viene diagnosticata solo con esami di laboratorio e se fosse necessaria una assunzione di ferro o zinco sarà un'altra volta il medico a deciderlo.
 
Integratori a base di vitamina B6-B12-acido folico, possono aiutare in caso di scarsa concentrazione a scuola, ma occhio a non confondere normali stanchezze stagionali o fisiologiche con delle vere e proprie carenze.
 
Ricordate che ogni cosa che si assume, viene metabolizzata a livello renale ed epatico, quindi dà lavoro ai nostri organi...perché stressarli se non serve?
 
 

lunedì 28 ottobre 2013

PROPOLI IN GRAVIDANZA : SI PUO' USARE?

Si avvicina l'inverno che, con sé, porta spesso una serie di patologie del sistema respiratorio, virali e batteriche. Le cure sono molteplici, ma per chi è in gravidanza anche i farmaci utilizzabili diventano limitati.
Spesso ci si rivolge all'omeopatia e alla fitoterapia, ma non sempre tutto ciò che è fitoterapico è innocuo.
La propoli si può assumere in gravidanza?
Leggendo i foglietti illustrativi della maggior parte dei prodotti a base del famoso prodotto delle api troverete l'indicazione " usare con cautela in gravidanza" o addirittura la parola "controindicato".
In realtà è sufficiente evitare l'estratto alcolico, ma tutte le altre formulazioni sono assolutamente sicure a meno che non siate allergiche alla sostanza.
Se avete già utilizzato propoli prima della gravidanza e non vi ha mai dato problemi usatela tranquillamente anche ora! il vostro bambino non corre alcun rischio!
Sempre se non siete allergiche possono esservi di aiuto anche echinacea, soprattutto nella specie purpurea, e rosa canina: ottima fonte naturale di vitamina C.
Comunque mi piace ricordare che in caso di febbre o dolore, in gravidanza si può sicuramente assumere paracetamolo  (tachipirina, efferalgan), e in caso di infezione batterica, sentite il ginecologo, molti antibiotici sono assolutamente testati nei 9 mesi !

domenica 27 ottobre 2013

caffè verde per dimagrire : funziona?

Ultimamente spopola il caffè verde tra chi sta cercando l'ennesimo integratore per dimagrire.
Premetto di essere abbastanza scettica nei confronti della maggior parte dei rimedi che vantano proprietà anti-grasso, principalmente per esperienza professionale. 
Sostengo che l'unico modo per dimagrire sia affidarsi ad un bravo dietologo e seguire una dieta equilibrata. 
Ad ogni modo sembrerebbe che il caffè verde (cioè non ancora tostato) abbia azione lipolitica per due motivi : il contenuto il acido clorogenico che, oltre ad avere enormi capacità antiossidanti agisce attivamente nel rimuovere l'adipe dai depositi ;e la conosciuta caffeina, che smuove il grasso e stimola la produzione di adrenalina con ulteriore effetto sprint sul metabolismo lipidico. Inoltre il caffè verde sembrerebbe avere meno effetti collaterali di quello tostato.
La mia esperienza è questa: da quando lo abbiamo esposto sullo scaffale della farmacia in versione compresse, diverse persone lo hanno provato, semplicemente perchè è di moda, ma più di una è tornata  soddisfatta, dicendomi : "funziona davvero!!!"
Prendetelo con le pinze, non è tutto oro quello che luccica...comunque male non fa!

sabato 26 ottobre 2013

Vaccino contro l'influenza : si o no ?

Beh , dipende.
Sono completamente favorevole alla vaccinazione in tutti quei casi in cui un influenza potrebbe risultare pericolosa.
Parlo di anziani , persone con patologie come diabete, problemi cardiaci, ipertensione, patologie polmonari ...ma anche bambini prematuri , immunocompromessi...
In realtà la vaccinazione per l'influenza  non é pericolosa se non per chi é allergico alle proteine  del pollo e all' albume dell' uovo , quindi consiglio l'iniezione anche a tutti  coloro che semplicemente non si vogliono ammalare: perché non se lo possono permettere per problemi lavorativi , perché devono mandare avanti una famiglia e non si possono mettere a letto rischio tracollo domestico...insomma , se vi volete vaccinare fatelo tranquillamente .
A volte vengono in farmacia persone dicendo :" ah, l'unico anno che ho fatto il vaccino, mi sono ammalato " ...stupidate , enormi stupidate.
Certo la vaccinazione vi protegge dal virus dell' influenza ,ma se pensate di poter viaggiare nudi sotto la neve perché avete fatto il vaccino...beh! La polmonite ve la beccate lo stesso.
Un altro luogo comune é che "se incomincio a farlo poi lo devo fare sempre!" La vaccinazione dura 5-6 mesi, dopodiché l'organismo si resetta, non ne rimane traccia..quindi anno nuovo vita nuova .
Fate come credete , io lo faccio ogni anno da che lavoro in farmacia e da allora non prendo l'influenza.

venerdì 25 ottobre 2013

Lybera

Alcune donne ne avranno gia' sentito parlare o ne avranno letto qualche articolo su giornali o sulla rete. Lybera e' la nuova coppetta mestruale ,gia' diffusa all' estero arriva in Italia circondata da un po' di diffidenza e curiosita`. Si tratta di una coppetta , somigliante a un imbuto a fondo chiuso, in silicone, che opportunamente ripiegata va inserita nella vagina durante il ciclo mestruale , come un tampax  per intenderci. Una volta inserita, la coppetta si apre ad imbuto e rimane comodamente collocata per ore ,dicono fino a 12. Serve poi semplicemente estrarla, svuotarla  e lavarla con acqua e detergente intimo ed e` pronta per essere reinserita. Amata dagli ecologisti perche` elimina carta e plastica degli assorbenti , dalle sportive, in quanto comodissima ,a molte donne lascia qualche perplessita`. La prima sta nell' inserimento: non e` esattamente cilindrica e considerato che molte donne hanno difficolta` anche con i normali tampax questa al confronto sembra uno strumento di tortura. Secondo, la tenuta: leggo su altri blog che dopo qualche utilizzo non assicurerebbe piu` una tenuta infallibile. Fatto sta che da quando l'abbiamo esposta nessuno ancora l' ha comprata. In molte chiedono , la guardano, ridacchiando ,storcono il naso. Quando avro` riscontri vi faro` sapere. Anche la cultura italiana influisce molto sulla fortuna di certi dispositivi.


MI PRESENTO

Ciao!
Da anni lavoro con passione dietro al banco di una farmacia e oggi ho deciso di aprire questo blog per mettere la mia esperienza al servizio di più persone : tutte quelle che si possono raggiungere col web !
Questo blog nasce con l'intento di essere un punto di informazione per chiunque abbia dei dubbi o delle semplici curiosità in fatto di salute, farmaci, omeopatia e fitoterapia.
Cercherò di tenervi aggiornati sulle patologie stagionali, sui nuovi farmaci...
Rispondere alle vostre domande è ciò che faccio ogni giorno e che mi piace fare,  quindi non esitate a chiedere!
Alla prossima!